Notizie

Il 25 marzo 2017 manifestiamo per difendere il territorio delle comunità locali dal megaimpianto solare termodinamico

Categories: interventi,Notizie

 

 

gonnos

Sardegna Possibile parteciperà il prossimo 25 marzo alla manifestazione indetta dalle comunità locali per la difesa del territorio contro il megaimpianto solare termodinamico che si vuole installare in una vasta area di terre fertili di Gonnosfanadiga. La necessità di superare una situazione industriale slegata dall’innovazione impone, in Sardegna, un ripensamento dei sistemi produttivi e infrastrutturali. Tra questi assume un ruolo centrale la produzione di energia da fonti rinnovabili che non può essere slegata dai meccanismi interni di consumo e ridistribuzione locale degli utili. Tutt’altra cosa è rappresentata da impianti di energie rinnovabili, come ad esempio la produzione da eolico, quando servono principalmente a produrre utili a chi li detiene, senza nessun vantaggio ai costi della Sardegna. Il megaimpianto di Gonnosfanadiga è un’operazione di speculazione energetica che non giova alla riconversione dell’energia in fonti più pulite per le imprese e le popolazioni sarde: giova invece a una fantomatica compagnia che ha legami ben stretti col governo italiano, al punto da essere in procinto di ottenere l’esproprio dei terreni per causa pubblica. Non possiamo accettare la prepotenza di decreti governativi firmati a Roma contro il parere dei sardi. Per questo il 25 marzo noi di Sardegna Possibile saremo a Gonnosfanadiga alle 9,00 alla fiera mercato in Via Nazionale per manifestare il nostro sostegno all’iniziativa lanciata dai sindaci dei territori interessati, e sostenuta da vari comitati di cittadini che hanno a cuore l’autogoverno e la difesa dei diritti dei sardi di oggi e di quelli che verranno.



Condividi


Facebook

Lascia un commento