<>

In soli dieci giorni siamo riusciti a raccogliere molte più firme di quelle necessarie.

Un grazie va ai volontari che sono stati impegnati giorno e notte e che hanno messo in piedi una straordinaria macchina organizzativa.

Un grazie va alle persone che abbiamo incontrato per strada, nelle case e nelle piazze di tutta la Sardegna e che ci hanno dato l’occasione di raccontare la nostra Sardegna Possibile.

E 20.000 grazie vanno a tutti coloro che hanno firmato per garantire il nostro diritto democratico a partecipare.