Notizie

E ora progettiamo cultura: insieme!

Categories: Elezioni 2014,Notizie

Open Space Technology

Ci sono due modi di fare le scelte politiche. Uno è chiudersi in una stanza con dieci esperti e immaginare le soluzioni per tutti. È come si è fatto sempre: a volte ha funzionato, molte volte no.

C’è poi un altro modo ed è il nostro: ascoltare le persone, i loro interessi, i loro problemi e anche le loro soluzioni. Si chiama “processo partecipativo” e per noi è solo così che possono essere fatte le scelte che interessano il bene di tutti. Per questo vogliamo coinvolgere in modo diretto tutti i sardi che possono contribuire a dare una mano per immaginare soluzioni ai grandi temi del nostro futuro: l’energia, la produzione di cibo, i trasporti, l’istruzione, la sanità, l’ambiente, l’impresa e la cultura.

Il 27 ottobre a Nurachi si terrà l’Open Space sulla Cultura, la prima grande occasione di partecipazione civica attraverso la quale Sardegna Possibile sta ascoltando i territori e progettando le scelte sui temi più importanti del futuro della nostra terra. Vieni!

Chi può partecipare?

Tutte le persone che, per passione o professione, si sentono interessate a dire la propria su come dovrebbe essere organizzata l’idea di cultura in Sardegna. Sono benvenuti addetti ai lavori di ogni tipo, dall’editoria al cinema, le associazioni culturali, le compagnie teatrali, i musicisti, gli organizzatori di festival, gli operatori dei beni culturali e bibliotecari e tutti gli attori culturali che a qualunque titolo si sentano rappresentativi.

Prima di partecipare vorrei sapere che cosa intendete voi per cultura.

Intendiamo questo e se ti piace puoi anche condividerlo: http://sardegnapossibile.com/cultura/

Come si partecipa?

Ci si iscrive a questo indirizzo

Quanto impegno richiede?

Sette ore di tempo.

Dove e quando si tiene?

A Nurachi nel centro sociale dalle 10 alle 17 di domenica 27 ottobre. Abbiamo scelto un luogo centrale per favorire la partecipazione da tutta l’isola.

Si paga?

No.

Può partecipare anche chi non sostiene Sardegna Possibile?

Sì. L’Open Space non è un appuntamento elettorale, ma un confronto aperto su temi che interessano tutti. Parteciparvi non implica alcuna adesione a Sardegna Possibile.

Cosa succede dopo?

Alla fine della giornata riceverete una sintesi di quello che è stato detto e fatto. A dicembre, quando Sardegna Possibile presenterà il dettaglio del proprio programma elettorale, potrete verificare quante e quali idee ragionate insieme a voi nell’Open Space sono diventate proposte politiche della coalizione.

Prima di dare le risposte, noi ascoltiamo le domande.

(L’immagine che segue raccoglie i principi della nostra visione di cultura.)

manifesto culturale



Condividi


Facebook

Lascia un commento